19-cronaca

 

Grandi onde, grande classe, grandi regate!

Torna in acqua la classe Este24 e torna lo spettacolo a Santa Marinella con due bellissime e intense giornate di vela.

Iniziamo da sabato dove ottimo è stato l’esordio dal “training course” organizzato dalla classe, con campo di allenamento a disposizione degli equipaggi che numerosi, sono scesi in acqua dando vita ad una giornata di utile confronto tecnico per tutti. Esperimento confermato anche per la prossima tappa.

Domenica risveglio sotto una pioggia fitta e con un mare che non lascia presagire una giornata agevole per nessuno. Equipaggi in attesa di notizie dal comitato che decide sapientemente di tardare di un’ora la partenza, chiamata perfetta, pioggia che si spegne, cielo che si apre lasciando spazio ad un bel sole e vento che inizia a mollare la sua spinta e ruotare in senso anti-orario. Tutti in acqua e pronti a partire.

Prima procedura, prima rotazione e tutti sul pin per guadagnare tanta acqua rispetto agli avversari. Condizioni impegnative, vento sostenuto e soprattutto un’onda ripida, al di sopra delle previsioni, che mette a dura prova equipaggi e barche. Ricca d’Este di Marco Flemma (miglior equipaggio in acqua) a tagliare per primo il traguardo, secondo posto per Wasabino di Gianluca Raggi e terzo SuperSilvietta con al timone Paolo Brinati.

Seconda procedura e di nuovo vento in rotazione verso sinistra, questa volta anche con una graduale attenuazione. Ottimo primo bordo del giovane equipaggio di Fabio Matteucci che gira in testa alla prima boa, inseguito da tutti gli equipaggi più esperti della classe. Rotazione costante che continua durante i due giri, fino a regalare un’ultimo bordo verso la linea d’arrivo con equipaggi impegnati a sfruttare le forti oscillazioni con numerose strambate. Linea d’arrivo con Ricca d’Este di Marco Flemma in testa, secondo posto per La Poderosa di Roberto Ugolini, terzo per Sportimages di Stefano Fusco oggi meno brillante delle ultime prove.

La classifica generale, grazie al secondo scarto intervenuto, rimette a posto un pò tutti gli equilibri e riporta meritatamente in testa La Poderosa di Roberto Ugolini (20 punti), secondo posto per Wasabino di Gianluca Raggi (25 punti) e terzo posto per SuperSilvietta (27 punti), un terzetto che tiene a distanza di dieci punti tutti gli inseguitori (qui la classifica generale dopo sei tappe https://goo.gl/jPTdCu)

 

Appuntamento per tutti al 4 Marzo per una altra giornata di grande vela Este24!

Qui le foto della giornata > https://goo.gl/m3Z5XN

 

Di seguito le dichiarazioni dei protagonisti

Gianluca Raggi – Timoniere Wasabino
“E’ stata una giornata fino all’ultimo in forse per le condizioni meteo poi ritornate accettabili e senza pioggia. Siamo scesi in acqua tenendo d’occhio La Poderosa, nostri avversari diretti. Nella prima regata abbiamo fatto una buona partenza girando secondi, mantenendoci dietro Marco Flemma che oggi aveva un altro passo rispetto a tutti, soprattutto nelle andature di bolina. Seconda regata abbiamo sbagliato la partenza e ci siamo ritrovati nel gruppo, siamo riusciti ad uscirne non senza difficoltà e nell’ultimo bordo verso l’arrivo, interpretando bene il forte salto di vento in corso, siamo riusciti a recuperare posizioni e limitare i danni arrivando quinti. I miei complimenti a Marco Flemma che oggi ha fatto due primi meritatissimi, complimenti al comitato di regata che con caparbietà ci ha fatto uscire regalandoci due belle prove, complimenti a tutta la flotta e a Roberto Ugolini che con l’entrata del nuovo scarto ha ripreso meritatamente la sua prima posizione. Ci vediamo tra due settimane per altre bellissime regate.”

Federico Chiattelli – Tattico Ricca d’Este
“Ottimo lavoro del comitato che ha saputo attendere una finestra meteo perfetta, siamo usciti con condizioni molto belle e molto dure, impegnative per tutti rispetto alle quali anche noi abbiamo dovuto faticare non poco, ma siamo molto contenti di come ci siamo comportati sia a livello tattico che tecnico. Sono risultati che arrivano da un progetto che punta a togliersi tante soddisfazioni nel corso di questo anno, di un Marco Flemma determinato a riportare Ricca d’Este ai livelli di tre anni fa e di un equipaggio che si sta allenando tanto e sempre con il massimo impegno. Oggi abbiamo sentito la situazione sempre in pugno, siamo stati sempre sicuri della nostra velocità e attenti agli avversari rispetto ai quali non bisogna mai abbassare la guardia. Siamo contenti di questi tre primi posti consecutivi, in condizioni diverse, dove abbiamo confermato quanto già sapevamo, essere veloci con vento leggero, ma ora siamo consci di essere molto competitivi anche con vento sostenuto. Ottimo il lavoro della classe, bellissima iniziativa il sabato di allenamento di flotta, con un campo di allenamento in acqua e tante barche a girare, siamo una classe viva e attiva, pronta ad offrire grande spettacolo lungo tutto questo anno di regate. Ci vediamo tra due settimane!”